Una nuova specialità medica

Nel 2016 è nata in Gran Bretagna la British Society of Lifestyle Medicine, che si candida a divenire una nuova specialità medica che abbraccia la nutrizione, l’attività fisica e il sonno, ma anche la terapia comportamentale.

A. Sayburn. BMJ 2018;363:k4442.

Annunci

La biologia e la medicina sono alla vigilia di una rivoluzione che porterà le loro possibilità di diagnosi e cura in un nuovo paradigma. La ricerca scientifica e industriale sono il motore di questo sviluppo e cominciano a lavorare in rete. Chi non capisce questo momento storico resterà indietro. In Italia abbiamo grandi ricercatori (vedi Franco Locatelli al Bambino Gesù) ma il paese non capisce il loro valore e il governo non coglie occasioni d’oro.

Telemedicina

La telemedicina è un settore in crescita, legato sia alla disponibilità di sempre nuovi strumenti sia alla crescente aspettativa del pubblico circa l’accesso ai servizi sanitari e la consultazione con il medico. Finora tuttavia molte delle possibilità esistenti hanno avuto poche conferme scientifiche sulla loro validità con l’eccezione dei seguenti ambiti: La telemedicina è un settore in crescita, legato sia alla disponibilità di sempre nuovi strumenti sia alla crescente aspettativa del pubblico circa l’accesso ai servizi sanitari e la consultazione con il medico. Finora tuttavia molte delle possibilità esistenti hanno avuto poche conferme scientifiche sulla loro validità con l’eccezione dei seguenti ambiti:1. Monitoraggio dei pazienti2. Consultazione e consiglio per i pazienti cronici3. Psicoterapia per interventi comportamentali 4. Second opinion in radiologia, cardiologia e dermatologia, oltre che nelle cure primarie dell’adulto e del bambino. E’ necessario che si intensifichi e si qualifichi la ricerca scientifica in questa materia poiché essa ha un potenziale di miglioramento della salute e della medicina che va sfruttato al più presto.

Tuckson RV et al. Telehealth. NEJM 377, 1585 – 92, 2017

La Medicina basata sull’evidenza oggi

La medicina basata sull’evidenza mantiene tutto il suo valore ad almeno 3 condizioni:

  1. l’evidenza sia ben documentata;
  2. essa serva al medico per comunicare al paziente qual è oggi il modo (o i modi) migliori per trattare una patologia;
  3. non sia un modo per imporre al paziente la volontà del medico.

La decisione in medicina deve essere condivisione tra medico e paziente al termine di una conversazione amichevole. Così la decisione avrà più possibilità di successo clinico e umano.

(Editorial. Caring with evidence-based medicine. Evidence alone should never dictate care for a patient. BMJ 2016; 353:i3530)