Un modo nuovo di essere medico

Da molte parti viene auspicata la misura degli esiti (outcomes) per valutare la qualità dei medici e dei servizi sanitari. Tuttavia le analisi degli outcomes sulla popolazione hanno dimostrato che le cure mediche influiscono sugli outcomes per un 10%, mentre un 50% può essere attribuito a fattori sociali e comportamentali. Un elemento determinante per spiegare questi risultati risiede probabilmente nella non aderenza dei pazienti alle prescrizioni mediche, che nei pazienti cronici raggiunge il 50%; ma a ciò si aggiungono altri fattori, come il livello di educazione e fattori socio-economici inclusi quelli di relazione e gli affetti. Ecco perché è tanto difficile misurare la qualità dei medici, così come lo è per gli insegnanti. Ciò tuttavia non significa che medici e insegnanti non si sforzino di coinvolgere i pazienti (e gli alunni) perché da questo coinvolgimento nasca una migliore aderenza ai suggerimenti basata sulla stima e sulla fiducia. Coinvolgimento vuol dire prendersi cura dell’intera persona con tutti i suoi problemi, non solo quelli medici, aiutando i pazienti a superare le loro difficoltà di vita quotidiana. Torna qui l’immagine della vocazione del medico al prendersi cura, per molto tempo caduta in disuso e oggi molto rara, ad allearsi con i pazienti senza comprimerne i pensieri e i desideri di benessere, senza paternalismo, costruendo insieme un percorso di salute e di benessere. E’ questo il metodo che sta alla base delle “interviste motivazionali”, che spingono i pazienti a decidere autonomamente per il loro bene.

In questo modo si può ottenere non solo una maggior aderenza dei pazienti alle cure, ma anche una loro maggior soddisfazione e benessere, così come anche una maggior soddisfazione per i medici curanti e un minor rischio di contenziosi tra pazienti e medici. Certo questo nuovo modo di rapportarsi ai pazienti significa per i medici superare non poche difficoltà, e tra esse la motivazione alla professione, il molto tempo da dedicare ai malati, lo scontro con le regole dell’attuale sistema sanitario che non ha finora considerato alternative necessarie a superare la sua grave crisi.

 

 

(Hershburger PJ, Bricker DA. Who determines physician effectiveness? JAMA 312, 2613-14, 2014)

Advertisements

One thought on “Un modo nuovo di essere medico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...