Latte e salute

La quantità di latte bovino (o prodotti da esso derivati, come formaggio, yogurt, ecc.) assunta giornalmente da persone di età superiore a 9 anni non dovrebbe superare i 237mL. Il latte contiene importanti nutrienti (macro, micro, fattori di crescita – Tabella), ma non è indispensabile e l’eccessiva assunzione di latte può essere dannosa, specie se si consumano latte intero o suoi prodotti non privati dei grassi e del lattosio.

latte_salute

(Willett WC, Ludwig DS. Milk and health. New Engl J Med 382, 644-54, 2020)

Valore della prevenzione

Ammesso di poter utilizzare i dati USA, se ogni Italiano ricevesse semplici interventi preventivi (misura della pressione arteriosa, screening tumorali per seno, utero, colon-retto, hcv, vaccinazioni raccomandate, counselling per cessare il fumo) si risparmierebbero ogni anno 20.000 morti premature e 600.000 malattie croniche.

(merchant RM. Evaluating the potential role of social media in preventive health care.
JAMA 323, 411-12, 2020)

Il vaccino anti-HPV

La vaccinazione per il Papilloma Virus (HPV) interessa tutte le persone di ambo i sessi e di età compresa tra 9 e 49 anni, purchè non in gravidanza, perché il virus è oncogeno cioè provoca tumori.

Oshman LD and Davis AM. Human papillomavirus vaccination for adults. Updated recommendations of the Advisory Committee on Immunization Practices (ACIP).
JAMA 323, 468-69, 2020.

Nuova sigaretta elettronica Pod-Mod con marijuana

L’uso della sigaretta elettronica con aggiunta di marijuana negli studenti USA nel 2018 è stato dichiarato dal 14,7% degli intervistati (su 53,5% degli utilizzatori di e-sigarette), più elevato di quelli rilevati nel 2016, che erano rispettivamente dell’8,9% e del 39,5%. Questo incremento è assai preoccupante in vista degli effetti avversi del consumo di marijuana su salute e sviluppo mentale e sulla performance scolastica. Inoltre l’uso delle e-sigarette ha causato, al 20 novembre 2019, gravi malattie polmonari in 2290 casi con 47 decessi. Sembra che a questo incremento abbia contribuito l’entrata sul mercato di nuovi prodotti cosiddetti Pod-Mod per la piccola dimensione.

Dai H. Self-reported marijuana use in electronic cigarettes among US youth, 2017-2018.
JAMA 323, 473-74, 2020.

Considerazioni sull’epidemia da COVID-19 in Italia

L’esperienza dell’influenza cosiddetta spagnola del 1918, della SARS nel 2003 e dell’Aviaria (per non citare altre epidemie a noi meno vicine) ci insegna che in certi momenti il mondo viene sconvolto da epidemie e pandemie determinate da agenti virali contagiosi che non sappiamo curare. L’unica arma che abbiamo per mitigare gli effetti sulla salute e sull’economia mondiale è prevenire il contagio o ridurne il rischio. Ciò si ottiene mantenendosi sempre pronti (preparedness) nei periodi di assenza dell’infezione per essere pronti nell’emergenza, evitando di trovarsi all’improvviso impreparati nell’emergenza.
L’Italia come la maggior parte delle Nazioni non ha colto i numerosi richiami in tal senso rivolti al mondo da vari organismi internazionali (World Health Organization in primis) e puntualmente ci troviamo oggi di colpo di fronte al problema della COVID-19 ossia la malattia infettiva provocata dal virus SARS-CoV-2.

Cosa significa mantenersi preparati? Significa innanzi tutte avere una grande attenzione alla salute pubblica, che è uno dei più importanti motori di sviluppo economico e sociale di un Paese, e che, nel caso delle malattie infettive contagiose, implica innanzi tutto avere un Piano Nazionale aggiornato che includa: Continua a leggere